Come scegliere la protezione solare che fa per te

L'Estate 2020 è già iniziata! Ovviamente dovresti usare la protezione solare tutto l’anno, ma, è ancora più importante utilizzarla durante l'estate: quando le giornate si fanno più lunghe, i raggi solari sono più forti e trascorriamo più tempo all'aperto.

Scopri come scegliere i solari che fanno per te

 

Quando scegli la tua protezione solare, assicurati di leggere bene l'etichetta prima di procedere all’acquisto. 


  1. Scegli sempre un prodotto solare con protezione "ad ampio spettro". I filtri solari che presentano questa etichetta proteggono dai raggi UVA e UVB. Tutti i prodotti segnalati come - protezione solare -  proteggono dai raggi UVB, principale causa di scottature e tumori della pelle. Ma anche i raggi UVA contribuiscono alla comparsa di tumori e all'invecchiamento precoce della pelle. Solo i prodotti che superano determinati test e possiedono determinati requisiti possono essere etichettati "ampio spettro". Nei prodotti non etichettati come ad ampio spettro deve essere segnalato che questi proteggono solo dalle scottature solari, non dai tumori della pelle o dall'invecchiamento cutaneo.

  2. Assicurati che la protezione solare abbia un fattore di protezione (SPF) 30 o superiore. Il numero SPF è il livello di protezione che la protezione solare fornisce dai raggi UVB. Più i numeri SPF sono elevati maggiore è la protezione. I filtri solari SPF 15 filtrano circa il 93% dei raggi UVB, mentre i filtri solari SPF 30 filtrano circa il 97% ei filtri solari SPF 50 ( o 50+) circa il 98%. Ricorda che una crema solare con SPF inferiore a 15 protegge solo contro le scottature, non dai tumori della pelle o dall'invecchiamento cutaneo.

  3. "Resistente all'acqua" non significa "impermeabile". Nessun filtro solare è completamente impermeabile o "resistente al sudore". I prodotti segnalati come resistenti all'acqua, devono specificare se la loro durata sulla pelle è di 40 minuti o 80 minuti a contatto con l’acqua o in presenza di sudorazione. Ricorda di applicare la protezione solare almeno ogni 2 ore e anche più spesso se stai nuotando o facendo attività fisica. 

Dopo aver letto con attenzione l’etichetta della protezione solare a cui sei interessato, puoi focalizzarti sulla tipologia di prodotto solare e su altri fattori.

Pompa, roll-on o spray?

Come abbiamo visto, l’utilizzo della protezione solare è fondamentale. La protezione solare deve essere applicata su ogni parte del corpo. La stesura del prodotto in maniera uniforme è più facile da ottenere grazie ai prodotti con erogatore a pompa. Al contrario, i prodotti roll-on sono sconsigliati perchè utilizzandoli si tende ad applicare molto meno prodotto. Per la versione spray invece viene raccomandato di applicare molto prodotto per una copertura adeguata.

Come evitare la pelle lucida e unta

Il grasso è forse la cosa più fastidiosa della protezione solare per molti di noi.

Ma ci sono formulazioni non grasse, spesso commercializzate come "dry-touch" o "finitura matte". Questi prodotti possono essere un’ottima scelta se l'untuosità della protezione solare diventa la barriera principale all'utilizzo della protezione solare.

La pelle potrebbe apparire lucida subito l’applicazione del prodotto. Ma tende ad ottenere una finitura opaca entro 10-20 minuti, quando la protezione solare si deposita nell'epidermide.

Pelli sensibili o soggette ad imperfezioni: quale protezione solare scegliere?

La pelle sensibile viene costantemente irritata da un'ampia varietà di prodotti sbagliati e fattori esterni. Potresti quindi scegliere i filtri solari che contengono ingredienti come l'ossido di zinco o il biossido di titanio, che riflettono parzialmente e assorbono anche i raggi UV.

È molto improbabile che i cosiddetti bloccanti fisici possano causare reazioni allergiche o irritazioni. Ma appariranno bianchi sulla pelle, a meno che tu non scelga una formulazione contenente particelle di dimensioni nanometriche, che risultano invisibili sulla pelle.

Se la tua pelle è soggetta all'acne, le opzioni migliori sono protezioni solari in lozione o gel, piuttosto che creme e prodotti contrassegnati senza oli o non comedogeni. La pelle sensibile e soggetta ad acne appare spesso in zone circoscritte come viso e collo, quindi può essere utile utilizzare una crema solare specifica per queste zone e una differente per il resto del corpo.

Per quanto riguarda invece le allergie alla protezione solare sono abbastanza rare ma colpiscono fino al 3% delle persone. Sono generalmente causate da un singolo componente presente tra gli ingredienti del prodotto solare e solitamente si tratta di conservanti o profumi. 

Quale protezione solare scegliere per proteggere al meglio i bambini?

Una delle preoccupazioni costanti di un genitore in estate sono gli effetti dell'esposizione UV. E, sappiamo molto bene come i bambini piccoli siano insofferenti alle protezioni solari.

Le protezioni solari per i bambini sono da utilizzarsi tutti i giorni e vanno applicate molte volte al giorno. Inoltre, molti filtri solari per bambini sono realizzati pensando alle pelli sensibili, poiché la sensibilità della pelle è più comune nei più piccoli. Se la pelle del bambino non reagisce con prurito o bruciore, anche i filtri solari per adulti vanno bene.

Tuttavia, i bambini di età inferiore ai sei mesi hanno bisogno di una crema solare con bloccanti fisici.

Cosa dobbiamo assolutamente non fare

Sono banditi i prodotti home-made con filtri solari fatti in casa. Oli naturali e altri ingredienti promossi nelle ricette trovate online hanno sempre un SPF basso e, poiché non sono stati testati, possono reagire in modo imprevedibile a contatto con la pelle.


Bene, ora non ti resta che scegliere la protezione solare più adatta a te e goderti l’estate!