Stress da rientro? No grazie! 5 consigli per continuare il relax anche a casa

Ebbene sì, anche io sono rientrata dalle ferie. Ti ho raccontato qualcosina delle mie vacanze nel mio articolo sulla Sicilia ma per il resto del tempo ho preferito posare la penna e rilassarmi. Devo dire che ne avevo davvero bisogno! Oggi, però, voglio dedicare una pagina del mio diario ad un problema spesso sottovalutato, ma che merita di essere conosciuto: lo stress da rientro.

Non è un capriccio di chi ha poca voglia di lavorare, è un vero e proprio disagio che colpisce moltissime persone al loro rientro dalle vacanze, facendole sentire spossate, a disagio e a volte anche depresse, come se non si avesse mai davvero staccato la spina e il ritorno al lavoro (anche se è il lavoro dei nostri sogni) sembrasse davvero un ostacolo inaffrontabile. Allora ho pensato di dedicare qualche riga per consigliarti come affrontarlo (o comunque come soffrire meno per la fine delle vacanze!).

  1. Prenditela con calma
  2. Mantieni delle sane abitudini
  3. Prenditi cura di te stessa
  4. Fai progetti e sii ottimista
  5. Delega e prenditi delle pause

1.Prenditela con calma

Non fare l’errore di ributtarti a capofitto nel lavoro: se hai fatto un viaggio piuttosto lungo, cerca di passare a casa qualche giorno prima di ritornare in ufficio, ti aiuterà a riprendere gradualmente la tua routine. Essere ancora in vacanza ma in casa tua ti servirà per riprendere i ritmi quotidiani, come fare la lavatrice, cucinare o passare una serata tranquilla davanti alla TV aiuteranno la tua mente a settarsi nuovamente sulle vecchie e care abitudini. Prova a fare una piccola check list di tutti i lavori di casa da fare e a intervallarli con momenti di relax, come la lettura di un libro o un episodio di una serie TV, così da riprendere pian piano il ritmo ma senza stressarti troppo!

2.Mantieni delle sane abitudini

Come sempre, anche in questo caso le buone abitudini fanno la differenza. Una volta che il rientro in ufficio è avvenuto, non mantenere le cattive abitudini prese in vacanza: cerca di dormire almeno 8 ore a notte e mangia sano. Spesso succede, infatti, che in ferie si dorma molto ma si vada a letto tardi; in questo modo il nostro organismo si abitua a un ritmo che a casa dovremo abbandonare, per poter andare a dormire prima e svegliarci presto per andare a lavoro. È facile, quindi, avere piccoli problemi d’insonnia: per combatterla ti consiglio di fare un bagno caldo prima di andare a dormire e bere una tisana rilassante, ti aiuterà a conciliare il sonno.

Anche l’attività fisica aiuta diminuire lo stress e a riposare meglio, quindi è consigliato riprendere anche la palestra! Come ultima cosa, ricordati di mangiare bene: in vacanza spesso ci concediamo dei piccoli vizi, ma non ne risente solamente la linea. Una volta tornata a casa, cerca di riprendere delle buone abitudini alimentari e ricorda che il cervello ha bisogno di zuccheri (senza esagerare). Perciò ben vengano i carboidrati semplici (come saccarosio, miele, confetture, frutta) e quelli complessi (come pane, pasta, riso e cereali). Vuoi un aiuto in più per conciliare la necessità di mangiare sano e di dormire bene? La melatonina contenuta nella buccia dei chicchi d'uva può essere un valido aiuto per migliorare l’umore e la qualità del riposo!

3.Prenditi cura di te stessa

Ricordati che prima di tutto vieni tu: cerca di rispettare i tuoi ritmi e lasciati degli spazi per te stessa. Dedica almeno un’ora al giorno a fare qualcosa che ti piace, che sia dipingere, correre o ascoltare la musica, non dimenticarti che sei tu al centro del tuo mondo. Io, per esempio, dedico mezz’ora ogni giorno al benessere della mia pelle: la beauty routine di viso e corpo è un rituale che mi rilassa, una coccola che mi aiuta a distendere i nervi e a concludere la giornata. Inoltre prendo sempre un po’ di tempo per meditare o riflettere, anche semplicemente sedendomi davanti alla finestra e facendo scorrere i pensieri: in questo modo lascio che il mio corpo mi dica di che cosa ha bisogno e io rimango in ascolto. Conoscere se stessi e le proprie necessità è importante e non è mai una perdita di tempo, impara ad ascoltarti.

4.Fai progetti e sii ottimista

Quando torni da un viaggio, per ricominciare ad affrontare la vita di tutti i giorni con serenità, inizia subito a programmare qualche nuova fuga, anche lunga solo un weekend. Avere già fissato dei nuovi momenti di svago, delle piccole vacanze, ti aiuterà ad affrontare il rientro e le giornate di lavoro con più carica e ottimismo. Le gite fuori porta fungeranno da atolli in mezzo al mare di lavoro e quotidianità che dovrai tornare ad affrontare! Oltre alle piccole fughe che ci faranno da ancora di salvezza, ti consiglio di passare più tempo possibile all’aria aperta, in modo da riposare la vista e godere del sole senza immergerti troppo in fretta negli ambienti chiusi e claustrofobici dell’ufficio. Il sole, inoltre, ti aiuterà a rilassarti e ad essere più ottimista. Quindi prova ad approfittare delle pause pranzo per passare un po’ di tempo all’aria aperta!

5.Delega e prenditi delle pause

L’ultimo consiglio che ti do è quello di delegare. In realtà, quando è possibile, sul lavoro è sempre una buona pratica, ci evita di impazzire e anche di creare un buon team, ma in questo caso ti suggerisco di farlo per evitare di sovraccaricarti immediatamente dopo il tuo rientro. Inoltre, si può in qualche modo delegare anche fuori dal lavoro: non buttarti a capofitto nei lavori di casa (cerca di appoggiarti alla tecnologia) e non impegnarti troppo in cucina, esistono ottimi piatti pronti (buoni e sani) che devono solamente essere scaldati o che cuociono in poco tempo. Inoltre, quando lavori, cerca di fare pause frequenti per ritrovare la concentrazione, spesso di ritorno dalle vacanze, ci si distrae più frequentemente e può essere frustrante. Ricordati che è normale e che, con il tempo, ritornerai a lavorare a pieno ritmo!