Le novità del Musk in casa Alyssa Ashley

Abbiamo fatto due chiacchiere con Consuelo Perris, responsabile principale del brand Alyssa Ashley. Ci sono interessanti novità in arrivo, scopriamole:

A- Ciao Consuelo e ben trovata. Siamo molto curiosi di scoprire le novità di casa Alyssa Ashley, prima però parlaci un po’ di te: da quanto tempo ti occupi, ed in che modo, di questo brand?

C- Il mio primo incontro con Alyssa Ashley, ed in particolare con il Musk è avvenuto nel 1981, all’età di 11 anni, quando mio padre, Michele Perris, lo ha importato in Italia dagli Stati Uniti. È stato un vero amore a prima vista, o a prima sentita per essere più precisi. Da subito mi sono innamorata della sua sensualità discreta ed irresistibile, a parte l’aver trovato un’affinità importante con il marchio tout court, visto che da sempre ho la fama delle ribelle in famiglia. Sono stata da sempre una addict consumer dell’olio, a tal punto che le persone a me più vicine pensano che io sia nei dintorni quando sentono nell’aria la scia del Musk.
Quando finalmente sono entrata a far parte dell’azienda familiare, mi sono inizialmente occupata della parte commerciale del brand, poi della parte strategica, fino ad arrivare ad oggi dove ne sono la responsabile principale. Nel momento in cui è stata rivista la struttura societaria, mio padre ha suddiviso le responsabilità tra i figli attivi nel business secondo le predisposizioni e le affinità personali. E a me non poteva capitare che Alyssa: condividiamo lo stesso modo di pensare, nel credere e nello spingere le differenze individuali; le stesse passioni per le forme artistiche e per la qualità dei prodotti; gli stessi ideali per il diritto ad esprimersi come veramente siamo. Oltre naturalmente ad un carattere determinato. 

A- È per questo che Musk è stata la base di partenza per le nuove proposte?

C- Non realmente, anche perchè il risultato olfattivo delle novità è completamente diverso dal Musk originale. La scelta si e’ basata sul fatto che Musk è una materia prima nobile nel mondo della profumeria, ed il suo abbinamento ad altre materie prime arrotonda ed esalta alcune sfaccettature di queste ultime, dando dei risultati interessanti ed eleganti. Diciamo che le novità si possono considerare come un tributo al Musk e al suo posto trionfante nella storia della profumeria.

 

A - Sappiamo che non possiamo anticipare troppo ma… ci dai qualche indizio? Cosa bolle in pentola? 

C - La nostra società ed il marchio Alyssa Ashley sono degli esperti in profumeria.
Il nostro lavoro, insieme a quello dei Nasi con cui collaboriamo, è quello di trovare degli accordi interessanti ed innovativi da poter mettere a disposizione dei nostri consumatori.

Secondo noi il profumo è un potentissimo strumento comunicativo, attraverso ciò che indossiamo, come ci muoviamo ed anche come profumiamo, comunichiamo tantissimo di noi. Quindi in pentola oggi abbiamo tre accordi, con una base in comune, ma con una differenza sostanziale nel risultato olfattivo, che indossandoli ci aiuteranno a comunicare qualcosa di noi. 

A - Come sono nate queste fragranze? Per chi sono pensate o a chi/cosa vi siete ispirati?

C - Le fragranze sono nate e si sono ispirate a delle materie prime per noi interessanti e che ci hanno stimolato la fantasia.

  
Per chi sono pensate? Per tutti.

   
Il profumo non ha mai fatto differenze di genere né di personalità o di carattere. Le interpretazioni date sono etichette che gli sono state appiccicate dal marketing. Quindi sono state pensate per tutti quelli che le ameranno. Come dicevo, noi siamo una casa profumiera, nata all’interno di un marchio storico della profumeria francese, Houbigant, che ha sempre lavorato per arte propriamente detta della profumeria. Quando noi pensiamo ad un profumo, pensiamo ad una formulazione qualitativamente alta.
Per chi sono pensate, per chi le amerà.


È come dire, per chi è pensato un buon vino? Per le perone a cui piace. Se vogliamo mettere una vera e propria nota aspirazionale, mi piacerebbe che i profumi Alyssa Ashley avessoro la forza di inspirare anche le persone che non hanno ancora scoperto l’importanza del profumo nella loro vita. Se vogliamo riprendere l’esempio del vino di prima, il vino meglio riuscito sarebbe quello che viene sorseggiato ed apprezzato anche dagli astemi.

A - Per concludere, quando potremo sentire queste novità?

C - La distribuzione nel mercato inizierà dal 15 di Ottobre, e sarebbe un onore ricevere dei feedback, pareri e considerazioni da parte di chiunque voglia condividere con Alyssa le sue sensazioni rispetto alle nostre creazioni.

musk by alyssa ashley

Grazie Consuelo! Ci hai davvero incuriositi, non vediamo l’ora di provarli e farti sapere cosa ne pensiamo!

Non conosci Musk? Si tratta della mia fragranza iconica, puoi scoprirla qui!

 

Musk By Alyssa Ashley