Musk: tra mito e leggenda la storia di una delle materie prime più misteriose della profumeria

"Musk" è una parola magica in profumeria. Il suo nome spesso viene confuso con il termine muschio ma con il quale non ha nulla a che fare! Il musk è infatti un elemento di derivazione animale il cui odore penetrante ed inconfondibile ha stregato i nasi dei primi profumieri, e continua a farlo! Inizialmente l'estratto veniva utilizzato in forma di olio profumato e subito se ne apprezzò la persistenza, tanto da rappresentare un fissante all'interno delle formulazioni successive. La sua nota animale e carnosa conferiva sensualità ai profumi utilizzati da uomini e donne. Donne celebri come Giuseppina, moglie di Napoleone, facevano largo uso di questa fragranza alla moda tanto da far parte del circolo delle "muscadines", così denominate per il loro amore per il musk. Poiché la fragranza derivava da un animale con l'evolversi della tecnica chimica e profumiera è stato possibile replicarla rendendola più disponibile e preservando la specie. Così nel 1888 venne sintetizzato il primo musk dando inizio a sperimentazioni che porteranno ad ampliare la palette a disposizione dei nasi i quali la sceglieranno per accompagnare ed armonizzare le altre componenti collocandolo tra le note di fondo della piramide olfattiva.
Musk
Animali
Sensuali
Muschiate
In natura

In natura

Il termine musk non è collegato alla parola muschio ma deriva dal sanscrito "mrgamada" che significa letteralmente "secrezione dell'amore dell'antilope". Il musk infatti è derivato dal contenuto delle ghiandole del cervo muschiato (Moschus Moschiferus) originario del Tibet, della Cina e del Nepal. Le sacche odorose vengono naturalmente rilasciate in natura dall'animale nel periodo dell'accoppiamento (da qui l'odore prettamente sensuale), purtroppo però il cervo muschiato è stato vittima di bracconaggio per molto tempo, la passione verso questa fragranza e la necessità di disporne in quantità non esigue ha portato alla creazione della sua replica sintetica. Il lato misterioso di musk continua ad incantare ed attrarre, la sua formula di sintesi è tra le più affascinanti: alcuni nasi infatti mi hanno raccontato che odorando la molecola appena ottenuta molte persone non riescono a percepire nessun odore, e che questa si palesa solo dopo diverso tempo.

Aromateca

  • Il suo carattere animale lo ha portato ad essere considerato un vero e proprio un filtro d'amore

  • É ancora utilizzato come rimedio nella medicina tradizionale cinese

  • L'odore sensuale del musk conferisce sicurezza in sé stessi e sensualità

Il mio Musk

Il mio Musk

Musk è stato il mio primo profumo, è nato con me. L'ho scelto perché è il prodotto che mi lega alle mie radici, la storica casa profumiera Houbigant che realizzò la prima formulazione di Musk. Questa venne lanciata sul mercato nel 1969 con il nome di Musk by Alyssa Ashley in versione olio. sulla scia dai cambiamenti e delle rivoluzioni legate a quel periodo. Il successo legato al simbolo del prodotto, alla sua connotazione no-gender, ma soprattutto alla qualità della sua formula. Questa è composta da oltre 100 materie prime pregiatissime studiate per donare una connotazione fresca ma non verde, sensuale ma non eccessiva, in altre parole unica. Il musk che si adagia tra le note di fondo garantisce una persistenza straordinaria, si sposa con un cuore floreale di rosa, gelsomino e ylang ylang chiudendo con la dolce vaniglia.

Evoluzione dellaForma